Il Lisianthus è uno splendido fiore conosciuto anche come Eustoma

lisianthus blu

Appartiene alla famiglia delle Gentianaceae e proviene dalle regioni del Sud America, Messico e Caraibi. Il fiore sboccia su lunghi steli e questo lo rende particolarmente adatto per composizioni floreali per cerimonie (spessissimo viene utilizzato nei bouquet da sposa).

Il Lisianthus (spesso scritto erroneamente lisiantus) è una pianta è annuale, o anche perenne se curata con attenzione e posta nelle condizioni ideali per sopravvivere all’inverno, e può raggiungere i 60 centimetri di altezza. Le foglie somigliano leggermente, in spessore, a quelle delle succulente e sono per lo più basali e lanceolate; i fiori hanno forma di imbuto e possono essere bianchi, blulilla, viola, rosa, porpora o giallo. Si parla quindi di lisianthus bianco, lisianthus blu, lisianthus rosa, lisianthus lilla, ecc…

Ci sono varietà a fiori semplici e varietà a fiori doppi. Gli ibridi hanno fiori di due colori, molto belli, anche se il bianco è il preferito per cerimonie come prime comunioni o matrimoni.

lisianthus rosa

lisianthus rosa

Le varietà più comuni

Le varietà più comuni sono tre

  • Eustoma barkleyi
  • Eustoma grandiflorum
  • Eustoma exaltatum

Molto apprezzata per i fiori recisi, la pianta di Lisianthus sta facendosi largo nelle preferenze degli appassionati di giardinaggio.

Come coltivare i Lisianthus

Esposizione

Il Lisianthus ama le posizioni luminose, ma non gradisce il sole diretto, soprattutto per se deve sopportarlo per molte ore al giorno. La sua posizione ideale è a mezz’ombra e, ancor meglio, al riparo delle fronde di un albero o di altre piante.

Terreno e rinvaso

Il terreno più adatto per la coltivazione del Lisianthus è un composto leggero, misto a sabbia, ricco di sostanze organiche. Il drenaggio è molto importante per evitare marciumi radicali e deperimento della pianta.

Se si coltiva come perenne, il Lisianthus va cambiato di vaso ogni paio di anni, in primavera, utilizzando un contenitore che sia di qualche centimetro più grande del precedente, e aggiungendo terriccio nuovo addizionato di materia organica.

Clima

Questa pianta teme il gelo; le temperature al di sotto dei 5 gradi sono già deleterie per lei. Per questo, è preferibile coltivarla in vaso e ripararla in caso di forti gelate. Una veranda è il posto ideale per il Lisianthus.

Irrigazione

Il delicato Lisianthus ama il terreno umido, ma senza eccessi. Va annaffiato con regolarità, lasciando leggermente asciugare il substrato tra un’innaffiatura e l’altra. In inverno le irrigazioni vanno diradate di molto e potrebbero essere sufficienti delle nebulizzazioni, magari con acqua piovana.

In estate, invece, bisogna evitare di bagnare le foglie e soprattutto i fiori. Va ribadita l’importanza di un drenaggio efficiente che non favorisca ristagni. In estate, quando la pianta produce i bei fiori, è opportuno unire all’acqua delle annaffiature un concime per piante da fiore, ogni tre settimane circa. Anche la somministrazione di ferro è gradita alla pianta e stimola la fioritura abbondante.

Potatura

Non c’è bisogno di potare questa pianta nel senso letterale del termine, ma è buona norma eliminare regolarmente i fiori secchi ed anche i rami rovinati e le foglie non più sane. Il mantenimento della pianta pulita di ogni parte rovinata e inutile contribuisce a preservarla da attacchi fungini e di parassiti.

Tale pratica di pulizia è utile anche per osservare la pianta e, in particolare, le foglie, per accorgersi in tempo di eventuali problemi. Può essere consigliabile, inoltre, eliminare, in estate, i boccioli più piccoli e immaturi per favorire la crescita di fiori più belli e più grandi.

Semina e propagazione

Il Lisianthus può essere moltiplicato sia per divisione dei cespi che per semina.

Divisione dei cespi

Nel primo caso, da praticare soprattutto se si dispone di esemplari piuttosto grandi, bisogna agire in primavera. La pianta viene tirata fuori dalla terra e con delicatezza si dividono i cespi, cercando di arrecare meno danno possibile alle radici. I diversi cespi vanno rinvasati subiti, nel composto di terriccio, torba e sabbia.

Divisione per semina

La semina produce giovani piante che nella stagione successiva saranno ricche di fiori. Va effettuata in un semenzaio a fine autunno, inizio inverno. La temperatura deve essere di almeno 15 gradi, costanti finché i semi non germinano. In primavera inoltrata, le piantine vanno sistemate nei vasi e protette dal freddo e dalla pioggia. La fioritura sarà copiosa e per questo, in genere, si consiglia la moltiplicazione da seme.

lisianthus ibridi multicolore

lisianthus ibridi multicolore

Malattie e avversità

È una pianta non difficile da coltivare, soprattutto se si trova una posizione ideale per le sue esigenze. Tuttavia, alcune avversità possono colpirla. Tra i parassiti, i più frequenti sono il ragnetto rosso, le cocciniglie e gli afidi, che si attaccano ai boccioli rovinandoli. Per questi parassiti si può ricorrere ad insetticidi specifici, oppure, soprattutto se si scoprono in fase iniziale, ad irrorazioni con prodotti biologici a base di ortica o piretro.

Altra problematica a cui si può andare incontro è il marciume radicale, e questo si combatte assicurando un corretto drenaggio dell’acqua. Infine, oidio e muffe si evitano cercando di tenere la pianta in un ambiente non umido e ventilato.

Si tratta di un è un fiore molto amato all’estero, soprattutto in Francia, ma la sua eleganza e la facilità di coltivazione lo rendono sempre più amato e preferito da molti per dare un tono di originalità alla propria casa e al giardino.

Lisianthus significato

Un Lisianthus bianco simboleggia grazie ed eleganza. Il lilla è un giovane amore sincero, mentre il giallo, come sempre, indica gelosia. Un Lisianthus blu – viola serve per chiedere perdono.

lisianthus bouquet sposa

Lisianthus Eustoma | Come coltivarlo con successo ultima modifica: 2018-07-16T14:01:37+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.