Desideri beneficiare al più presto di una fioritura variopinta e piuttosto duratura, mentre il resto del giardino è ancora immerso in un profondo sonno invernale? E allora non devi far altro che piantare i bulbi a strati con il cosiddetto metodo ‘a lasagna’.

Si tratta di una piacevole attività fai-da-te che offre un risultato gratificante.

Cos’è la piantagione a lasagna?

La piantagione a lasagna è un metodo per piantare i bulbi da fiore denominato anche piantagione a strati. Significa che i bulbi vengono sistemati in diversi strati posti uno sopra l’altro, proprio come in una teglia di lasagne o come i piani di un condominio. I bulbi che compongono i vari strati fioriscono in momenti distinti, pertanto quelli a fioritura precoce, come i crochi, sbocciano per primi. Seguiranno quindi i bulbi con fioriture successive. Questa fioritura consecutiva offre un piacere prolungato, da gennaio fino ad arrivare talvolta a maggio.

Cosa occorre

Per piantare i bulbi secondo il metodo a lasagna, sono necessari alcuni elementi. Innanzitutto occorre un vaso sufficientemente grande e alto per poter realizzare almeno tre strati. Inoltre sono necessari idrogranuli, terriccio e naturalmente bulbi da fiore. In primavera, al momento della fioritura dei bulbi, è probabile che non ci si ricordi più esattamente cosa si sia piantato. È consigliabile pertanto tenere a portata di mano dei cartellini per piante su cui scrivere i nomi dei bulbi.

Come realizzare gli strati di bulbi

 

Praticare alcuni fori sul fondo del vaso per consentire all’acqua in eccesso di fuoriuscire.

 Cospargere il fondo con uno strato di idrogranuli e sovrapporvi uno strato di terriccio.

A questo punto è possibile piantare i bulbi sistemandoli in vari strati. Dal momento che i bulbi fioriscono in tempi diversi, è necessario piantarli secondo l’ordine di fioritura corretto. Piantare dapprima i bulbi che fioriscono per ultimi, come ad esempio i tulipani. Nello strato successivo, sistemare i bulbi che fioriscono leggermente prima, come i narcisi. Infine piantare i bulbi che fioriscono per primi, come i crochi. Tra uno strato di bulbi e il successivo è necessario aggiungere sempre uno strato di terriccio. Coprire lo strato superiore con terriccio. Conficcare nel vaso il cartellino con i nomi dei bulbi, per non dimenticare cosa avete piantato. Ecco fatto!

È possibile realizzare la piantagione a lasagna anche direttamente nel terreno. Praticare una buca profonda e seguire quindi gli stessi passaggi della piantagione a lasagna in vaso.

Consigli

Non sai quando fioriscono i diversi bulbi e hai quindi difficoltà a stabilire l’ordine di piantagione corretto dei vari strati?
Nessun problema: abbiamo preparato due esempi per facilitarti il compito.

Esempio 1

  • 
Strato superiore: Croco (Crocus)
  • Strato intermedio: Giacinto (Hyactinhus)
  • Strato inferiore: Tulipano (Tulipa)

Esempio 2

  • Strato superiore: Bucaneve (Galanthus)
  • Strato intermedio: Narciso (Narcissus)
  • Strato inferiore: Tulipano (Tulipa)

Stagionalità dei bulbi

Desideri goderti il verde anche durante l’autunno e l’inverno prima che i bulbi inizino a fiorire? Sopra gli strati di bulbi, puoi collocare piante annuali, come ad esempio le viole. In primavera i bulbi non risentono di tale presenza e in questo modo il vaso non rimane mai spoglio.

È possibile piantare i bulbi a lasagna da settembre a dicembre incluso. È tuttavia importante farlo prima delle prime gelate.

Sul sito iBulb sono disponibili altri esempi per piantare i bulbi da fiore secondo il metodo a lasagna.

Piantare i bulbi da fiore a strati | Bulbi sempre in fiore con il metodo “a lasagna” ultima modifica: 2018-11-05T17:26:51+00:00 da Laila de Carolis

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.