La clematis (o clematide) è un genere di piante rampicanti sempreverdi che se coltivate con attenzione tendono a crescere rapidamente

Esistono almeno 200 varietà del genere clematis, appartenente alla famiglia delle Ranuncolaceae. È una pianta rampicante, dalla cui chioma si vedono penderne i fiori, quindi ideali per ricoprire muri o archi.

Clematis pianta

Produce fiori entro i primi due anni dall’impianto: alcune fioriscono in primavera, altre dalla primavera all’estate oppure dall’estate a inizio autunno. Le forme decidue a fiori grandi, come diversi ibridi, sono state sviluppate da diverse varietà e hanno fiori tra i più spettacolari che esistano. Hanno una vasta gamma di colori, a tinta unita, bianco, blu, porpora e cremisi, e bicolore.


Clematis armandii

Proveniente dalla Cina, cresce fino a ben 5 m: ha foglie sempreverdi e fiorellini bianchi profumati.

La c.armandii è una ottima rampicante dai fiorellini bianchi.

Clematis montana

Una delle più note, è una vigorosa rampicante decidua nativa dell’Himalaya e ha fiorellini rosa.

Una c.montana esaltata dalla disposizione su recinto.

Clematis coltivazione

Esposizione

Preferiscono globalmente il sole pieno, ma nei climi freschi tollerano anche la semi-ombra.

Tipo di terreno

Tutte le clematidi amano il terreno ben drenato arricchito di materia organica matura, come il letame. Sono piante descritte a “radici fresche“: hanno bisogno di un terreno che resti fresco e umido tutto l’anno.

Irrigazione

In primavera e in estate annaffiamole molto e regolarmente: controlliamo sempre che l’umidità del terreno sia costante.

Concimazione

Applichiamo, in primavera, fertilizzante completo per piante e copriamole con del concime possibilmente ben decomposto.

Potatura

Queste piante si arrampicano letteralmente su qualsiasi cosa: alberi, pergolati o graticci. I tempi e metodi per la potatura dipendono sempre dalle varietà. Potiamole generalmente a tardo inverno, tagliando i fusti dei viticci vetusti fino a terra, per lasciare spazio a quelli più giovani e vigorosi.

Propagazione

Possono essere tutte moltiplicate dalla propagginatura dei fusti, interrati in primavera, quando sono pronti per il taglio, ed estratti alla fine dell’inverno seguente. Alcuni ibridi possono essere innestati, ma si devono usare ceppi di innesto di varietà adatte e non è un’operazione per semplici appassionati di giardinaggio.

Malattie e cura

Sono piante piuttosto resistenti, poco soggette ad attacchi insetticidi o parassitari.

Indicazioni

Contengono il glicoside ranunculina, una molecola molto velonosa. Troppo contatto con le clematidi può causare irritazione agli occhi e infiammazioni cutanee come irritazioni e vesciche.

Clematis | Rampicante: varietà, coltivazione e indicazioni ultima modifica: 2018-01-30T08:46:48+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!