La Clusia rosea è una pianta da appartamento originaria dei tropici che predilige il caldo e gli ambienti umidi: attenzione al freddo!

La Clusia rosea (o Clusia major) è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Clusiaceae. È una pianta a crescita lenta e viene coltivata principalmente per la bellezza di foglie e fiori. Si presenta come arbusto o albero, di forma tondeggiante che può raggiungere i 15 metri.

Ha foglie ovali e lucide, spesse, coriacee e di colore verde scuro. I fiori, a forma di coppa e di colore bianco, sono larghi all’incirca 5 cm. Sono simili alle Camelie e fioriscono in primavera, rilasciando un profumo molto delicato. I frutti sono globosi, verdastri e contengono una resina appiccicosa.

La pianta è originaria dell’America tropicale e in ragione del suo habitat predilige temperature calde. Da noi è possibile coltivarla in vaso come pianta da interni a scopo ornamentale.

La Clusia rosea non va confusa con la Clusia lanceolata (che prende il nome dalla forma delle sue foglie). Un’altra varietà ancora è la Clusia variegata, dalle foglie con striature più chiare.


clusia rosea

Primo piano del frutto

Coltivazione

Moltiplicazione

La Clusia rosea si moltiplica per propaggine o per semina nel periodo primaverile, ma anche attraverso talea in estate.

Terreno

Occorre un terreno ben drenato e fertile; meglio se ben sciolto. Effettuare il rinvaso in primavera ogni due o tre anni avendo cura di sostituire il contenitore con uno più grande.

Esposizione

Esporre la pianta alla luce o in semi-ombra. Attenzione! La Clusia è particolarmente sensibile al freddo, anche quello più moderato, per questo motivo non esporre al di sotto dei 18°C.

Irrigazione

Si consiglia di innaffiare regolarmente durante l’estate e i periodi più siccitosi. Diminuire le operazioni di irrigazione in inverno. È buona norma mantenere sempre il terreno umido, evitando però i ristagni idrici.

clusia rosea

Concimazione

Concimare la pianta ogni due settimane a partire da inizio primavera sino ad ottobre. Si consiglia l’impiego di concime specifico per piante da fiore.

Potatura

Va realizzata solo se necessario.

clusia rosea

L’interno del frutto

Malattie e parassiti

La Clusia rosea teme i marciumi radicali che possono essere evitati con un buon drenaggio del terreno. La pianta può essere vittima di alcuni parassiti come mosca bianca e cocciniglia, a tal proposito si impieghino antiparassitari specifici.

Infine, in ambienti particolarmente secchi la Clusia può essere attaccata dal ragnetto rosso; il problema può essere risolto aumentando il livello di umidità della stanza.

Clusia rosea: pianta da interno perfetta in vaso | Coltivazione e cura ultima modifica: 2019-01-17T14:03:04+01:00 da Faidate Ingiardino

2 Risposte

  1. Tania

    La mia clusia ogni tanto perde fogli,faccio tutto ma perde e mi sembra cresce poco,vorrei sapere come bisogna anafiare precisamente

     
    Rispondi
    • Costanna

      Anche la mia oresa da ikea in autunno è statuca nin cresce non fa foglie sembra finta. Da una settimana però perde qlc foglia. Il terreno sopra è asciutto e se scavo appena umido. Direi che in inverno vada bene. Forse ho sbaglaito aprendo le finestre x cambiare aria la mattina? La corrente fredda me la sta facendo ammalare? Aiuto

       
      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE