Le Callicarpa sono molto apprezzate per lo sviluppo di bacche violacee che si mantengono per diverso tempo dopo la fioritura: come coltivarle con successo?

Appartenenti alla famiglia delle Vebernaceae, le Callicarpa sono particolari arbusti decidui, dal portamento ordinato, originari di diverse aree sub-tropicali e tropicali del mondo, specialmente nel Nord e Sud America, oltre che in Cina.

Hanno una caratteristica importante: quella di essere colorate di violetto per diversi mesi, dalla primavera (con la loro fioritura) fino all’inverno (con il mantenimento di piccole bacche rosso-violacee).


La pianta e le varietà

Sono conosciute principalmente due varietà:

  • Callicarpa bodinieri
  • Callicarpa japonica

La prima, nativa della Cina, può raggiungere in condizioni ottimali fino i 3 m di altezza: produce, in primavera, fitte cime di fiorellini rosa seguiti da piccole bacche viola. La cultivar “giraldii” è considerata una delle migliori piante da giardino.

La seconda, invece, nativa del Giappone, è una varietà dal portamento compatto che può raggiungere il metro o il metro e mezzo di altezza. I suoi fiori, seguiti sempre dalle caratteristiche bacche viola, sono di una tonalità simile al rosa e al bianco.

Le bacche di questo genere sono violacee e poco gradite dagli uccelli.

Coltivazione

Esposizione

All’esterno si sceglie una posizione in pieno sole o a mezz’ombra, mentre in serra è opportuno garantire la massima luce possibile.

Tipo di terreno

Sono piante che, all’esterno, ben si adattano a qualsiasi tipo di terreno, purché esso sia fertile e ben drenato. In serra, invece, si consiglia una coltivazione in fioriere di composta a base di terra.

Irrigazione

Si annaffiano sporadicamente: sono esemplari capaci di sopportare anche periodi di siccità persistente. Tuttavia, durante pause calde e asciutte, è bene aggiungere, ogni tanto, leggeri quantitativi di acqua.

Concimazione

In autunno si aggiunge al terreno dello stallatico ben maturo, mentre in primavera si applica un fertilizzante per piante verdi.

Propagazione

Si moltiplicano da talee semi-mature in estate o per propaggine in primavera.

Malattie e cura

Sono piante piuttosto rustiche, ma possono essere tuttavia soggette ad attacchi da parte di afidi e cocciniglie. Possiamo rimuovere questi fastidiosi insetti con insetticidi naturali o chimici.

Callicarpa | Belle bacche violacee che persistono in inverno ultima modifica: 2018-07-04T11:27:32+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio