La Canapa è una pianta antica e dai molti usi; nonostante la cattiva nomea è una pianta tessile perfetta per una miriade di lavorazioni

La Canapa (nome scientifico Cannabis) è una pianta appartenente alla famiglia delle Cannabinaceae che gode di una cattiva reputazione in quanto spesso associata alle sostanze stupefacenti. In realtà ha molti altri utilizzi: da sempre coltivata come fonte di fibra tessile, fondamentale per la realizzazione di funi, tessuti per vestiti, tende, tovaglie e lenzuola, ma utilizzata anche per la fabbricazione della carta.

Questa pianta si presenta con un fusto eretto e robusto dal quale si sviluppano le foglie palmosette con segmenti più o meno larghi (a seconda della varietà) e con il margine seghettato. La Cannabis è una pianta dioica, con fiori maschili e femminili: i primi si presentano a grappolo, mentre i secondi sono formati da diverse foglie chiuse che formano una gemma che produce una resina appiccicosa. In seguito i fiori lasciano il posto ai semi, fondamentali per la moltiplicazione della pianta. Alcune varietà possono raggiungere un’altezza di 3-4 metri.


foglia marijuana

Una tra le specie più conosciute è la Canapa sativa che in passato era coltivata per come pianta tessile per via delle fibre molto robuste. Per esempio veniva impiegata nella produzione di funi per le navi o di vele, ma anche per realizzare vestiti e altri tessuti. La coltivazione era diffusa in Italia già nel medioevo, mentre a Taiwan il suo utilizzo risalirebbe a 10 mila anni fa.

Coltivazione

Secondo la Legge 242 del 2016 in Italia è legale coltivare la Cannabis purché rispetti il limite di THC pari allo 0,2%.

Moltiplicazione

La Canapa tessile si propaga per semina o per talea. La semina si effettua tra marzo e aprile, a una temperatura non inferiore ai 15 °C. Se la temperatura esterna è ancora troppo bassa è bene optare per un semenzaio protetto o per la semina in vaso. I semi vanno messi a bagno la sera prima della semina, dopodiché vengono interrati a una profondità di circa un centimetro. Il terreno va mantenuto umido con annaffiature costanti; inoltre, per favorire la germinazione, si consiglia di coprire il terriccio con un telo di plastica trasparente.

La talea si effettua prelevando una porzione apicale della pianta di circa 10 cm e la si mette a radicare in terriccio umido. Nell’arco di due settimane la talea metterà le radici e potrà essere trapiantata o rinvasata.

pianta cannabis

Terreno

Predilige i terreni argillosi e fertili. Se coltivata in vaso si consiglia l’utilizzo di un contenitore profondo che consenta alle radici di svilupparsi in profondità.

Esposizione

La Cannabis ama gli ambienti soleggiati, l’ombra invece ne inibisce la crescita. La temperatura ideale per il suo sviluppo è compresa tra i 20 e i 30°C. Teme il freddo e il caldo eccessivo che ne interrompono la crescita. Patisce il vento forte che può compromettere l’integrità dei fusti.

Irrigazione

È opportuno mantenere il terreno costantemente umido annaffiando periodicamente, soprattutto quando il suolo risulta essere asciutto.

Concimazione

Per garantire un fogliame folto si consiglia di concimare con fertilizzante ricco di azoto, specifico per piante verdi.

Potatura

Effettuare una cimatura costante per evitare che la pianta si sviluppi esclusivamente in verticale.

pianta marijuana

Malattie e parassiti

La Cannabis teme l’attacco di parte del parassita vegetale detto Orobanche, comunemente conosciuto come “succiamele”. Inoltre teme il maggiolino, il grillo e l’afide della canapa. Per contrastare detti parassiti si consiglia l’utilizzo di prodotti specifici.

Proprietà

La Canapa è ricca di proprietà benefiche, si tratta infatti di un efficace antidolorifico, è utile nella cura dell’apparato digerente, inoltre ha effetti antinfiammatori adatti alla cura dell’intestino irritabile.

L’olio di cannabis si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi, ed è un ottimo rimedio contro i disturbi articolari e di artrosi. È molto utile per contrastare le malattie autoimmuni essendo un efficace antinfiammatorio.

Sempre dai semi si ottiene la farina, contenente otto amminoacidi essenziali e adatta ai celiaci perché totalmente priva di glutine.

cannabis

Canapa | Coltivazione e usi della Cannabis ultima modifica: 2019-04-16T10:10:02+02:00 da Faidate Ingiardino

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio