Il Mirabolano è un albero che produce un frutto selvatico dal sapore simile a quello delle prugne; può essere coltivato anche come ornamentale da esterni

Il Mirabolano (nome scientifico Prunus cerasifera), anche detto Amolo, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Rosaceae. È originario della regione del Caucaso ed è diffuso in Europa e in tutta Italia.

È un albero con portamento eretto che presenta un tronco robusto, ricoperto da una corteccia bruna. Dai rami si sviluppa una chioma globosa molto fitta, con foglie verdi o rossastre; queste sono a punta e con margini seghettati e hanno una forma ellittica o ovale (a seconda della varietà). I fiori sono molto simili a quelli del Ciliegio e formano ammassi di colore rosa o bianco a seconda delle varietà. Queste infiorescenze si presentano con una corolla di 5 petali e sbocciano in primavera.


mirabolano frutto

frutti, anche detti susine selvatiche, sono drupe arrotondate di colore rosso. Questi sono commestibili e il loro sapore ricorda quello delle prugne, anche se con una leggera punta di acidità. La raccolta si effettua in estate tra giugno e luglio; possono essere consumati freschi o impiegati nella preparazione di confetture.

Il Mirabolano, pur essendo una pianta da frutto selvatica, è spesso coltivato per scopi ornamentali in giardini o parchi pubblici. È molto resistente alla siccità e si adatta bene all’ambiente cittadino in quanto non teme lo smog.

Coltivazione

Moltiplicazione

L’Amolo si moltiplica per semina e per talea. La semina si effettua in primavera disponendo i semi in terriccio misto a torba e sabbia. Quando le piante sono cresciute si trasferiscono in vaso e dopo alcuni anni in piena terra.

La propagazione per talea si effettua in estate prelevando con cesoie affilate e disinfettate una porzione apicale di pianta e interrandola in terriccio misto a torba. Quando ha messo radici è possibile trapiantarla in vaso e solo dopo un paio di anni è possibile metterla a dimora in piena terra.

Prunus cerasifera

Terreno

Prunus cerasifera si adatta a ogni tipo di terreno, anche se apprezza i suoli lavorati e ben drenati.

Esposizione

Ama le zone esposte al sole, anche per molte ore al giorno. È una pianta rustica che non teme le basse temperature invernali e il caldo estivo. Inoltre è molto resistente all’inquinamento.

Irrigazione

Si accontenta dell’acqua piovana in quanto è molto resistente alla siccità; tuttavia, per favorire un’intensa fioritura e una produzione abbondante di frutti, si consiglia di annaffiare con regolarità.

amolo fiore

Concimazione

Non necessita di particolari concimazioni, ma al momento dell’impianto è bene aggiungere letame alla buca per favorire una crescita più vigorosa delle piante ancora giovani.

Potatura

L’Amolo va potato solo per rimuovere rami secchi o malati e per dare una forma armoniosa alla chioma.

Malattie e parassiti

Il Mirabolano è un albero molto resistente alle malattie fungine, ma può essere attaccato da parassiti come gli afidi e molto più raramente dalla cocciniglia.

 

Mirabolano, albero da frutto selvatico | Coltivazione del Prunus cerasifera ultima modifica: 2019-04-17T11:45:02+00:00 da Faidate Ingiardino

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS!!!