La Camomilla romana è una pianta ricca di proprietà benefiche, ma non va confusa con la “cugina” Matricaria

La Camomilla romana (nome scientifico Anthemis nobilis), anche detta Chamaemelum nobile (o più semplicemente Camomilla nobile), è una pianta erbacea officinale appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Ha un portamento prostrato con steli sottili che raggiungono i 30 cm di lunghezza. Da questi si sviluppano le foglie che sono sottili, verdi e a punta. I fiori, molto aromatici, sbocciano sulla parte terminale dello stelo e hanno petali bianchi.


La Camomilla romana non va confusa con la Camomilla comune, anche detta Matricaria. Queste due piante appartengono alla stessa famiglia e sono abbastanza simili, sia per l’aspetto che per le proprietà benefiche.

camomilla infuso

Camomilla romana coltivazione

Moltiplicazione

Questa Camomilla si propaga per divisione dei cespi nella fase di riposo vegetativo. Si preleva una porzione di pianta dotata di radici e la si interra, avendo l’accortezza di mantenere il suolo sempre umido.

Terreno

La pianta si adatta bene ai terreni acidi e umidi, meglio se freschi e ben drenati.

Esposizione

Predilige ambienti soleggiati, non ama il freddo e non sopporta le correnti d’aria. Cresce bene nelle zone con inverni miti.

Irrigazione

È necessario annaffiare costantemente per mantenere il suolo sempre umido, ma è bene evitare di bagnare i capolini e di rendere fradicio il terreno alla base della pianta.

camomilla fiore

Concimazione

Non necessita di alcuna concimazione.

 

Raccolta

I fiori vanno raccolti a maggio, all’inizio della fioritura. Questi vanno poi essiccati all’ombra in un luogo ventilato e asciutto. Una volta completata l’essiccazione i fiori si possono conservare in barattoli di vetro, in un luogo buio, per la durata di un anno.

I capolini dei fiori vengono inoltre utilizzati per la produzione dell’olio essenziale.

camomilla olio essenziale

Malattie e parassiti

Questo tipo di camomilla è particolarmente resistente e non teme malattie e parassiti. È comunque buona norma evitare ristagni idrici per scongiurare i marciumi radicali.

 

Camomilla romana proprietà

Questa camomilla possiede benefici simili a quelli della più comune Matricaria. Se consumata in infuso ha potere sedativo e può essere un valido aiuto contro i disturbi nervosi e del sonno. Grazie al suo potere stomachico questa pianta è un toccasana per i problemi di digestione. Inoltre è utilissima nel trattamento dei disturbi mestruali, dei problemi gastrointestinali, o come rimedio antinfiammatorio.

Infine, l’olio essenziale di camomilla romana, sostanza preziosa ricavata dai fiori, possiede proprietà antimicotiche e antibatteriche.

 

Camomilla romana, pianta officinale | Coltivazione e proprietà ultima modifica: 2019-03-06T10:52:57+01:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio