Gli abeti sono conifere coltivate come piante da legname in selvicoltura, ma per via delle belle chiome spesso vengono impiegati anche come alberi ornamentali

Gli abeti (nome scientifico Abies) sono un genere di conifera sempreverde che comprende circa 50 specie diverse. Fanno parte della famiglia delle Pinaceae, ma non vanno confusi con i pini, anch’essi conifere, ma con caratteristiche differenti.

Spesso sono coltivati come piante da selvicoltura per via del legname adatto alle costruzioni. Talvolta queste conifere hanno colori unici e per questo vengono impiegati come alberi ornamentali in parchi e giardini. Nel periodo delle feste natalizie invece vengono utilizzati per essere addobbati come albero di Natale, in casa o in giardino.


Gli abeti si presentano con la caratteristica forma a cono rovesciato, con foglie aghiformi disposte a spirale sui rami. Producono pigne con scaglie legnose e flessibili che di norma maturano in autunno. Hanno fusti resistenti che in alcune varietà possono raggiungere un’altezza di diverse decine di metri.

Alcune varietà di abeti possono anche presentarsi come piante nane; in tal caso sono perfetti per decorare aiuole, bordure o terrazzi.

Coltivazione

Di norma gli abeti prediligono terreni ben drenati, ma crescono senza troppi problemi in tutti i tipi di suolo. Amano i climi freschi e non gradiscono particolarmente il caldo eccessivo.

Di norma si accontentano dell’acqua piovana e non è necessario irrigarli, a eccezione dei primi anni di vita, quando la pianta deve ancora acquistare vigore e robustezza.

Non necessitano di concimazioni, se non nella fase di impianto. Si consiglia di potare i rami secchi e malati.

Varietà di abeti

Come già accennato esistono molteplici specie di abete: circa 50. Qui abbiamo selezionato le più conosciute e più coltivate.

Abete rosso

L’Abete rosso (anche detto Picea Abies, abete rosso norvegese o erroneamente pino rosso) è un albero a crescita rapida originario dell’Europa settentrionale. Da sempre viene coltivato per il suo legno impiegato per lavori edili o per costruire pregiati strumenti musicali come pianoforti e arpe (venne usato anche dal famoso Antonio Stradivari). Inoltre spesso viene addobbato per festeggiare il Natale.

abete rosso

Abete di Douglas

L’Abete di Douglas non è coltivato semplicemente per il suo legno, ma grazie alla bellissima chioma è una perfetta conifera ornamentale. È originario del Nord America e del Canada ed è anche detto Abete odoroso Pino Douglas. Come l’abete rosso cresce rapidamente e per questo motivo viene impiegato come albero da selvicoltura per la produzione del legno che si ricava soprattutto dagli esemplari più vecchi. Questo è robusto, leggero e chiaro, adatto a vari tipi di costruzione.

Abete di Douglas

Abete bianco

L’Abete bianco (o Abies alba) è originario del continente europeo e, in Italia, cresce in forma spontanea nelle regioni montane. Ha una forma conica e slanciata, per non dire imponente; in alcuni casi può raggiungere i 50 metri di altezza. È perfetto come ornamentale nelle cittadine di montagna. Il suo olio essenziale è balsamico antisettico.

Abete bianco

Abete argentato

L’Abete argentato (o Picea pungens), come suggerisce il nome, si presenta con una chioma dalle sfumature argentate per via degli aghi di colore grigio-verde o con sfumature azzurre. Originario del Nord America è anche detto Abete del Colorado. In forza della sua bella chioma è spesso coltivato come conifera decorativa in giardino.

Abete argentato

Abete del Caucaso

Anche detto abete Nordmanniana, è una conifera di struttura colonnare dall’aspetto compatto. È un albero rustico con una bella chioma verde intenso e con pigne lunghe, cilindriche e di colore marrone (giunte a maturazione).

Abeti del Caucaso

Abete d’oriente

È anche detto Picea orientalis e si tratta di una conifera con portamento eretto e aggraziato con aghi corti, lucidi, talvolta con sfumature dorate. Le pigne sono lunghe, strette; quelle femminili sono di colore violaceo, quelle maschili sono invece marroni.

Abete d'oriente

Abeti | 6 specie da conoscere e coltivare ultima modifica: 2019-06-13T09:12:37+02:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GRATIS

la rivista
multimediale

Leggila subito
e scarica il PDF

Un nuovo numero disponibile ogni due mesi.
Con costruzioni fai da te e idee per la tua voglia
di bricolage
e di giardinaggio