Le temperature miti agevolano i primi lavori e consentono le prime, concrete operazioni su giardini, orti e frutteti

Le attività che abbiamo indicato ed elencato per il mese di aprile si riferisce al clima della pianura padana. Occhio alle fasce climatiche! Nelle regioni a clima più mite le coltivazioni e gli interventi possono essere anticipati fino a 25-30 giorni.

Giardino

Durante questi mesi primaverili occorre tagliare il prato alzando l’altezza di taglio del 25-30% rispetto ai mesi più freddi. Nelle aiuole eliminare i fiori appassiti delle perenni e arieggiare: le erbe infestanti vanno combattute da subito all’inizio del loro sviluppo. Molte bulbose come narcisi e tulipani fioriscono, occorre irrigarle se il tempo è siccitoso. Alberi e arbusti, aumentando notevolmente la loro attività vegetativa, necessitano di abbondanti irrigazioni e leggere concimazioni a pronto effetto.

Orto e frutteto

Nell’orto è giunta l’ora di seminare carote, bietole, cavoli, lattughe da taglio. Più avanti proseguiamo e completiamo le semine di melanzane, basilico, fagiolini, sedano, peperoni, pomodori e installiamo solidamente i sostegni alle piante che hanno bisogno di arrampicarsi. Nel frutteto completiamo le potature, asportando eventuali ramaglie residue. Irrighiamo spesso e apportiamo leggere concimazioni azotate.

Piante in casa e balcone

Le piante da fiore in vaso stanno per raggiungere il pieno della loro attività vegetativa, è dunque importante abituarle gradualmente alle temperature esterne facendo circolare aria nelle ore centrali del giorno attraverso le aperture del locale dove hanno svernato. I gerani e le fucsie necessitano di energiche potature per stimolare una ricca fioritura. Eliminare eventuali rami malati e irrigare con acqua a temperatura ambiente per evitare i marciumi radicali.

Alberi

Mettere a dimora alberi a foglia caduca provvisti di pane di terra fino alla comparsa dei germogli; passato questo periodo, in caso di nuovi impianti, procedere alla messa a dimora di esemplari coltivati in vaso. Al momento dell’acquisto verificare che la pianta abbia “preso il vaso”, cioè che il pane di terra sia completamente avvolto dalle radici e che queste siano vitali, di colore bianco e non spiralizzate sul fondo. Continuare le potature per stimolare la produzione di getti sani e vigorosi, con fiori più grandi, e indirizzare la crescita delle piante verso le forme desiderate. Irrigare frequentemente la mattina presto o la sera.

Bulbose e tuberose

A primavera inoltrata sbocciano le ultime bulbose interrate lo scorso autunno come tulipani tardivi, campanellino, allium, fritillaria e le prime specie di anemone. A maggio sono in fiore anche gli erasmus, perfetti come sfondo per bordure miste. Mantenere libere dalle piante infestanti aiuole e bordure e recidere i fiori man mano che appassiscono. è possibile effettuare l’impianto di specie estive (se la temperatura del suolo ha raggiunto almeno i 12-13 °C) come dalia, gladiolo, eucomis, agapanto, in terreno ben drenato ad un profondità pari al triplo della loro altezza.

Giardinaggio | Ecco i lavori di Aprile ultima modifica: 2018-03-27T09:54:25+00:00 da Faidate Ingiardino

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.